Interni STAMPA

La protesta dei giornalisti: Grasso e Boldrini troppo teneri coi grillini

La Stampa parlamentare scrive ai presidenti di camera e senato per chiedere chiarimenti sulle riprese in aula a seduta sospesa: "Lo streaming del M5S viola le regole. Si ristabilisca un pari trattamento per tutti"
La protesta dei giornalisti: Grasso e Boldrini troppo teneri coi grillini

Cari presidenti, perché i grillini possono violare le regole e noi no? A prendere carta e penna è stata la presidente dell’Associazione stampa parlamentare, la giornalista de La7 Alessandra Sardoni, che ha indirizzato stamattina a Pietro Grasso e Laura Boldrini una missiva sulla possibilità di riprendere immagini delle aule di camera e senato quando le sedute sono sospese. Possibilità che, da regolamento, viene negata a chi (giornalisti, cameramen, fotografi) avrebbe tutti i titoli in regola per trasmettere ai cittadini quei fotogrammi, talvolta più importanti di quelli “ufficiali” per comprendere cosa si muove nei Palazzi che contano. E che invece è stata consentita, senza alcuna obiezione, ai parlamentari del MoVimento 5 stelle nel corso del loro #occupyparlamento, trasmesso in streaming sui siti grillini.

È per questo che l’Asp ha chiesto “delucidazioni” a Boldrini e Grasso “in merito all’applicazione dei regolamenti”, chiedendo “pari condizioni rispetto ai parlamentari per la testimonianza in diretta o in differita di qualsiasi fatto accada nelle aule parlamentari anche al di fuori dei lavori delle Camere in senso stretto”. E ricordando che “la trasparenza e la possibilità di documentare il più possibile e con la maggiore efficacia possibile, a vantaggio dell’opinione pubblica, restano l’obiettivo primario della Stampa parlamentare”. Ciò che i giornalisti rivendicano è la possibilità di raccontare in maniera neutrale e garantendo il pluralismo quello che avviene a Montecitorio e palazzo Madama anche quando non sono in corso le sedute. “È strano che questo diritto sia garantito ai politici – spiega a Europa la presidente Sardoni – che inevitabilmente trasmettono un racconto di parte, e non a noi”.

La risposta di Boldrini e Grasso non è ancora arrivata, quando mancano ormai poche ore a una nuova puntata di #occupyparlamento. Solo sugli schermi a cinque stelle.

@rudyfc

TAG: