Interni STAMPA

«Controllati e filmati». I metodi di Grillo dividono, Rodotà invece…

Un parlamentare Cinquestelle, che chiede di mantenere l'anonimato, denuncia il controllo esercitato su deputati e senatori dai gruppi di comunicazione e non nasconde l'ascendente del professore su tanti colleghi
«Controllati e filmati». I metodi di Grillo dividono, Rodotà invece...

Registratore sì, registratore no. Alla fine il parlamentare Cinquestelle si scioglie ma mette subito in chiaro che il suo non vuole essere uno sfogo. Altro che questione di rimborsi. A Europa parla di un dissenso consapevole che parte dai metodi del Capo e si coagula intorno ai due responsabili della comunicazione installati a Roma dai diarchi del Movimento, Nicola Biondo e Claudio Messora.

Chi sono?

Lo staff di comunicazione è composto da persone scelte da Grillo o Casaleggio. Gli errori sulla comunicazione sono sotto gli occhi di tutti. Più che altro l’impressione è che ci controllino.

Come dei commissari politici?

Ogni tanto filmano le persone presenti alle riunioni.

Anche quando l’altra sera si parlava della diaria?

Si, in particolare mi è stato detto che sono state accese le telecamere proprio quando si è iniziato a discutere su quell’argomento, mentre erano spente quando si trattava di discutere delle indennità.

Come si muovono?

Tirano fuori delle questioni su cui alcune persone sono più sensibili, vuoi per principio vuoi per difesa dei valori costituzionali, per portare allo scoperto determinate persone che presentano spirito critico e trovare pretesti per cacciarle.

La parte più di sinistra?

Beh, di certo la parte di noi che avrebbe appoggiato un governo di centrosinistra, più che altro per scongiurare la riedizione delle larghe intese che, dovendo comporre insieme interessi contrapposti, risulta meno incisiva sugli aspetti più importanti per il Movimento.

Torniamo alla diaria?

Guardi, quando ci siamo riuniti il lunedì la soluzione era già pronta, era già stata presa.

Non si è votato, è vero, ma la decisione è stata presa tutti insieme, dicono dal vostro gruppo.

È stato chiesto chi non fosse d’accordo. Ma così è ovvio che nessuno si senta libero di esprimersi.

Come ha reagito la base nel suo territorio alla querelle sulla diaria?

In molti la trovano una questione singolare oltre ad essere una grossa perdita di tempo.

In effetti il blog di Beppe Grillo sembra perdere qualche colpo nel comunicare il senso delle decisioni prese.

Ma il punto è che anche il blog è stampa di parte e molti dei nostri nella base iniziano a capirlo. Uno dei nostri molto attivo sul territorio mi ha confessato di essere delusissimo e di stare pensando se mollare tutto.

A proposito di mollare, lei ci ha pensato?

Per andare dove?

Mi dica lei.

Guardi, una cosa è prendere i consensi, i voti, incanalare in qualche modo lo scontento, un’altra è proporre un progetto politico serio, un confronto su temi importanti. Non è che alcuni di questi possono essere scartati a priori perché si stanno demandando le decisioni ad un referendum. Gli strumenti di democrazia diretta già esistono e vanno sfruttati quelli che ci sono.

Sullo ius soli questa stessa posizione l’ha espressa lunedì Stefano Rodotà.

Grillo è il buttadentro. Rodotà, pur non essendo organico al Movimento, è una personalità autorevole.

Come lo vedrebbe un progetto politico guidato dal professore?

Un progetto guidato da una persona autorevole potrebbe convogliare anche molte persone del nostro gruppo parlamentare.

Più di trenta?

Penso di sì.

Facciamo un passo indietro. Quando è venuto a trovarvi Grillo con lui c’era anche Filippo Pittarello della Casaleggio&Associati. Se n’è scritto molto, di cosa vi ha parlato?

È venuto a spiegarci l’istituto giuridico della delega.

Cioé?

Ci ha spiegato che noi parlamentari siamo semplici portavoce e non abbiamo nessuna delega. Invece i capigruppo hanno una delega da parte nostra e hanno discrezionalità sulla remissione di alcune decisioni all’assemblea dei parlamentari.

(Contattato da Europa Nicola Biondo ha precisato di non voler smentire le parole di un anonimo)

@unodelosBuendia

TAG:
  • http://twitter.com/avanti_xxx avanti

    ahahahah le parole di un anonimo valgono per quello che sono, un uomo senza palle oppure dichiarazioni inventate da voi.

    • http://www.facebook.com/soldatobiancaneve Soldato Biancaneve

      bravo, ben detto!!! voi non state sbagliando nulla eh????

      ;) un giorno vedremo….

    • Davide Cerlini

      Detto da un anonimo che in calce ad altro articolo scrive
      “se fosse ascoltato l’elettorato l’italia sarebbe ben altra schifezza da quella che hanno fatto i politici negli ultimi 20 anni”
      beh… Hai proprio detto tutto da solo!
      C’è da sperare che tu non sia Nicola Biondo, altrimenti alla faccia della comunicazione!

  • Pingback: RASSEGNA STAMPA WEB del 16 maggio 2013 | BIANCACLEMENTE

  • gian

    cominciano i mal di pancia all’interno del movimento……..forse riescono a capire che siamo in democrazia….. e che grillo e il suo clan dovranno alla fine ridimensionarsi….
    tanto grillo le spara talmente grosse che la gente si sta stancando (marce su roma,complotti,chiusura blog [magari, cosi dovrà andare a lavorare per mantenersi], la promessa dei 1000 euro famosi [un bel voto di scambio] e tante altre stupidate che ai più non interessa. La protesta va bene ma bisogna proporre e le proposte vanno fatte dai parlamentari e non da chi è fuori dal parlamento e i parlamentari vanno lasciati liberi di esprimersi secondo il loro pensiero. In democrazia funziona così ma grillo non sa e non vuole capirlo……….

    • http://www.facebook.com/ciao.niky Ciao Niky

      GIAN?? sei caduto dal seggiolone quando eri piccolo??

      mo basta non ripetere sta cosa all’infinito…mo dovresti esse grande…insomma fai tu!!!

      • gian

        quello caduto dal seggiolone sei tu
        chi ripete le cose all’infinito è qualcuno del movimento…….
        scongelatevi…cosa pensate di fare per il paese oltre a ropere le palle a tutti? e chissà perchè ha chiesto al Presidente della repubblica di levare il reato di villipendio (da ignorante non sa neanche che è il parlamento che può farlo -io spero di no- ) e chiedigli del sindaco di Avellino che non sa che fa parte del movimento5s……….siete patetici solo capaci di protestare e se qualcuno vuole un contraddittorio siete capaci solo di insultarlo…….ma per fortuna tanti che vi hanno dato il voto si stanno stancando…tempo al tempo……….

    • lucifero

      E’ un illusione dei giornali che vi fanno il lavaggio del cervello, Grillo ha più consensi di prima.

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1309413096 Luca Sky

    agghiacciante il finale: quel tipo della casaleggioeccetera gli va a “spiegare” che loro non hanno alcuna delega ma sono solo dei portavoce… palese violazione dell’art. 67 della Costituzione

    • http://fcoraz.blogspot.com/ fcoraz

      E intanto la Casaleggio & Associati si introita il budget per la comunicazione dei gruppi parlamentari a 5 Stelle.

      • Antonio Pasqualini

        occhio alle denunce. il budget è tutto nelle mani dei capigruppo e di un tesoriere. grillo e casaleggio no tengono in mano proprio nulla.

      • lucifero

        Falso

  • http://www.facebook.com/pierluigi.dipietro.94 Pierluigi Di Pietro

    Una mink..ata piu’ grossa non poteva dirla, questo sedicente “esperto” di Casaleggio.

    Mi spiega questo “esperto” come fa uno che non avrebbe deleghe poi a delegare qualcun altro? O la delega ce l’hai o non ce l’hai. In quanto detentore di delega, puoi
    allora passare questa a qualcun’altro, altrimenti non passi proprio
    nulla.

    Se qualcuno degli eletti grillini si e’ bevuto questa palese scemenza, allora sara’ meglio che dia immediatamente le dimissioni perche e’ un minus habens.

  • Romeogiulietto Miao

    ma europa, vive con i contributi dati all’editoria?
    l’astio che vive in menichini da cosa scaturisce?
    mai visto un giornale peggiore…chiuda presto i battenti menichini. ci risparmi i nostri soldi

    • lucifero

      Europa presto chiuderà

  • Andrea Muccin

    ahahahhahaha.. vorrei proprio vedere in faccia questo fantomatico deputato anonimo.. verrà il giorno che vi tolgono i finanziamenti per scrivere il falso

  • http://www.facebook.com/berpietro Pietro Bertino

    CARO ,,PRESIDENTE,,,,VILIPENDIO E UNA PAROLA BRUTTA STANTIA ,ANACRONISTICA VECCHIA ,NON DEMOCRATICA,MI SEMBRA NATA DALLO STORICO PERIODO FASCISTA ,NON HA SENSO NON CAPISCO ,ORA SIAMO NEL 2013,,ELLA E UNA PERSONA SAGGIA ELLEVATA ,,PACIFICHIAMO QUESTA PAROLA NOIOSA SENZA SENSO,,SIAMO IN DEMOCRAZIE ,,E LIBERTA DI PAROLA CRITICA X IL PROGRESSO DEI POPOLI ,NON PERPETUIAMO IL BAVAGLIO E LA CENSURA DI UN POPOLO ,CHE SI ESPRIME A VOLTE ANCHE IN MODO RUDE E VOLGARE ,URLATO DALLA DISPERAZIONE ,,PACIFICHIAMO TUTTO ,,E SEGUIAMO GLI INSEGNAMENTI DI SAN FRANCESCO DI ASSISI E SIAMO UMILI,IN PACE COSTRUTTIVA E NON REPRESSIVA,,,CARO PRESIDENTE LE FACCIO I MIEI MIGLIORI AUGURI DI 100 ANNI SPESI BENE……

    • gian

      spero che vengano condannati quelli che hanno offeso il Presidente della Repubblica e la Repubblica…..se non vi piace andatevene in svizzera con il vostro guro del caspita!!!!!