• Felice Sarzano

    Non vedo alcun motivo per cui possa essere ingiusto. Fintanto che B è a piede libero, forse è un po’ sopra le righe, ma ingiusto non direi. In fondo, l’unico che conta qualcosa in Forza Italia è ancora lui. E FI serve per le riforme costituzionali più che per le legge elettorale.

  • mico

    Berlusconi è il leader del centrodestra, Di piaccia o no è lui che ha i voti. Alfano è un simulacro lasciato da Berlusconi nel governo per avvelenarlo mentre lui lo bombarda da fuori, ma in caso di elezioni, Alfano è il Fini di turno.
    È vero che Berlusconi tace da un po’, ma è come un prodotto tolto temporaneamente dagli scaffali, non se ne deve concludere che sia scomparso. Si sta solo ricaricando il carisma.

  • Kimor Rossi

    certo in diretta tv come bersani fece con i grillini voglio sapere cosa si dicono

  • Italo Nisi

    no, Renzi non doveva incontrare Berlusconi:
    -questione di principio, è un condannato in via definitiva, per un reato odioso e socialmente devastante;;
    - rischio di impantanarsi in pseudo trattative,nelle quali Berlusca troverà sempre una ragione per rivedere o rinviare;
    - rischio di contrarre un debito per cui poi, non potrà essere trattato il conflitto di interessi;
    - politicamente era opportuno, nella trattativa con la destra, dare un segnale forte,, disposti si a trattare, ma solo con pulizia, se loro non sono in grado di disfarsi di fardelli così pesanti, non possono pensare di continuare a pesare nelle scelte del paese: