Interni STAMPA

Farage a Grillo: «Insieme ci divertiremo a fare guai»

In giornata riunione col leader dello Ukip. Il viaggio del comico "svelato" da un tweet di Matteo Salvini
Farage a Grillo: «Insieme ci divertiremo a fare guai»

A dare la notizia è stato il segretario della Lega Nord. Un incontro casuale all’aeroporto di Malpensa, cui il leader leghista Matteo Salvini ha voluto dare visibilità:

I diciassette parlamentari del Movimento 5 Stelle fanno gola a molti, nel parlamento europeo. E Beppe Grillo per ora non ha anticipato nulla sulle sue intenzioni. Ma non è un segreto per nessuno che il comico sia in buoni rapporti con Nigel Farage, il leader degli euroscettici britannici dello Ukip.

Al momento il fronte dei partiti anti-establishment a Bruxelles pare destinato a dividersi in due. Da una parte i partiti marcatamente di destra: il Front National di Marine Le Pen, la Lega di Matteo Salvini, gli olandesi di Geert Wilders. Al momento, il gruppo delle destre pare in grado di raccogliere parlamentari da sei paesi europei: non abbastanza, serve almeno un deputato di un settimo paese. I neo-nazisti greci di Alba dorata, la destra ungherese di Jobbik e i tedeschi della Ndp dovrebbero rimanere fuori dai giochi: troppo estremisti. Il “calciomercato” è aperto, con un occhio di riguardo alle destre dell’est Europa.

Nigel Farage ha spiegato invece che vedrebbe di buon occhio un’alleanza con Grillo. «Mi interessano le posizioni di chi dice di non essere né di destra né di sinistra», e di «chi si oppone alla centralizzazione» dell’Unione europea, diceva ieri ai cronisti. E al giornalista che gli chiedeva se si possa dire che dirà “no” a Le Pen, ma direbbe “sì” a Grillo, Farage ha risposto: «Se ne avessi la possibilità…». In ogni caso, dovrebbero trovare alleati di altri cinque paesi. Non sarà facile.

Al suo ritorno solo poche parole da parte di Grillo che ha dribblato i cronisti, spiegando che con Farage si è trattato «solo di un sondaggio» e rimandando ulteriori spiegazioni a un comunicato firmato dall’ufficio stampa dello Ukip e pubblicato sul blog di Grillo:

«Beppe Grillo e Nigel Farage si sono incontrati oggi a Bruxelles per condividere un pasto e discutere di un futuro rapporto che potrebbe portare alla formazione di un nuovo gruppo al Parlamento europeo. Grillo e Farage hanno concordato di incontrarsi di nuovo nelle prossime settimane dopo un incontro animato e molto amichevole. In una mossa che dovrebbe incutere timore ai burocrati di Bruxelles, entrambi i leader hanno convenuto di iniziare immediatamente le discussioni al fine di formare un nuovo gruppo ed entrambi sono convinti dell’importanza della democrazia diretta in Europa per raggiungere il cambiamento. Hanno sottolineato che tutti i partiti politici dell’eventuale nuovo gruppo devono poter fare campagna elettorale in autonomia e votare come vogliono in un quadro di accordi di base. Farage ha detto: “Se funziona, sarebbe magnifico vedere ingrossare le file dei cittadini al nostro fianco. Se riusciamo a trovare un accordo, potremmo divertirci a causare un sacco di guai a Bruxelles”. Beppe Grillo ha detto: “Siamo Ribelli con una causa e combatteremo con il sorriso”. I leader negli ultimi mesi hanno espresso pubblicamente fascino e ammirazione reciproca per il lavoro e lo stile delle campagne elettorali».

TAG: