Small Data STAMPA

La carica dei Pierini, i giovanissimi sbarcano nei talk

Domenica Lucia Annunziata ha deciso di raccontare la piazza della Cgil e la Leopolda con le parole di cinque giovani, ma non è la sola a puntare sulla categoria "under". Ecco qualche esempio da "Piazzapulita" ad "Announo"
La carica dei Pierini, i giovanissimi sbarcano nei talk

Non solo Amici e non più futuri bamboccioni. I talk politici stanno scoprendo che i giovanissimi non sono poi tanto male e succede che dopo il refresh del parlamento, la categoria “under” fa il salto da X-Factor alla politica.

Domenica In mezz’ora, il programma di Lucia Annunziata, ha allargato il format per ospitare cinque giovani tra piazza e Pd. In trasmissione c’erano tre animatori della manifestazione di San Giovanni: Rosita Galdiero, 36 anni segretaria della Cgil di Benevento, Giulia Trifilio, ventitreenne studentessa di Scienze politiche e lavoratrice precaria e Giacomo Vendrame, segretario trentacinquenne della Cgil di Treviso. Per i dem, invece, c’era Anna Ascani, 27 anni, parlamentare Pd lettiana e il diciottenne Marco Pierini, il consigliere comunale più giovane di Italia (a Montespertoli) e veterano (sic!) della Leopolda (quattro edizioni), in collegamento da Firenze. Schema: giovani contro giovani. In studio c’è stato un po’ di caos, la tendenza di qualcuno a parlare sopra degno dei più collaudati salotti tv. Ma, almeno stando a quanto detto da Annunziata in chiusura, l’esperimento potrebbe ripetersi.

Corrado Formigli, invece, su La7 fa un’operazione diversa e in trasmissione invita il blogger quattordicenne, Marco Colarossi, simpatizzante Cinquestelle. Beppe Grillo durante uno dei suoi spettaccoli l’ha salutato facendo la sua felicità: «Non preoccuparti per il tuo futuro, tanto non ce l’hai». Colarossi però da grande vorrebbe condurre Piazzapulita al posto di Formigli e durante il programma prende appunti e fa domande agli ospiti senza fare una piega. Combinazione molto più scivolosa per il politico oggetto di interesse del baby blogger.

Ma Formigli ai giovani non c’è arrivato oggi. Già l’anno scorso il suo talk ha dato spazio all’esercito del surf. Una tra tutti la studentessa diciannovenne Cecilia Sala.

La carica dei piccoli è arrivata anche da Giovanni Floris. A diMartedì, infatti, Emanuela Giovannini si è lanciata in un segmento chiamato Abracadabra baby, dove la giornalista intervista dei futuri, futurissimi elettori tra politica e paghetta. Qui l’età si abbassa ulteriormente, siamo in zona Chi ha incastrato Peter Pan.

Announo, per finire, condotto da Giulia Innocenzi, è i giovani messi a sistema. Un gruppo di ragazzi seduti in cerchio si confrontano tra loro e con l’ospite della puntata. Niente di più semplice niente di più efficace. Si dice che quest’anno lo spin-off di Servizio Pubblico avrà ancora più spazio. Un’operazione che porta la firma di Michele Santoro e che significa ossigeno per un programma (Servizio Pubblico) che ha bisogno di prendere aria.

TAG: