Interni STAMPA

L’ironia di Prodi: «Come ti fai il letto, così dormi…». Ma a Bonaccini fa gli auguri

L'ex presidente del consiglio ricorre a un ricordo di gioventù per esprimere la preoccupazione per il dato dell'astensionismo in Emilia-Romagna
L'ironia di Prodi: «Come ti fai il letto, così dormi...». Ma a Bonaccini fa gli auguri

«Ai tempi del liceo il mio professore di filosofia, quando qualcuno di noi si esibiva in una
interrogazione insufficiente, accampando a volte scuse, usava rispondergli amabilmente con queste parole: “Mio caro, come ti fai il letto così dormi”. Certo, l’insonnia può avere cause più complesse ma la frase, pur nella sua incompletezza, mi sembra particolarmente adatta alle circostanze».

È il commento di Romano Prodi sul risultato delle elezioni in Emilia-Romagna. «I miei auguri a Stefano Bonaccini – prosegue – percorra con decisione la strada dell’innovazione e della solidarietà. Sono certo che se si andrà in questa direzione, senza incertezza, tornerà l’impegno costruttivo di tanti e in tanti torneranno ad aiutarlo con l’entusiamo che la gente della nostra regione ha sempre dimostrato».

Nella serata di ieri, quando era stato chiaro che l’affluenza era crollata nell’ex roccaforte rossa, l’ex presidente del consiglio aveva detto: «Se si andrà su una percentuale al di sotto del 50% sarà un dato preoccupante. Alle 19 la cosa che sorprende è che l’Emilia aveva un dato inferiore rispetto alla Calabria mentre invece, di solito, è di 11/12 punti percentuali superiore. Quindi c’è una particolare
situazione di malessere».

TAG: