Interni Veneto STAMPA

Primarie Veneto, tutti i risultati: 40mila al voto, Moretti al 66%

Soddisfazione del Pd Veneto («abbiamo doppiato il numero dei tesserati»), miglior risultato dell'europarlamentare nelle province di Rovigo, Verona e Vicenza, Rubinato bene a Treviso
Primarie Veneto, tutti i risultati: 40mila al voto, Moretti al 66%

Poco meno di 40mila votanti, e per il Pd del Veneto è un risultato positivo: «Abbiamo doppiato il numero rispetto ai tesserati, cosa che in Emilia non era successa», ha detto a caldo il segretario regionale Roger De Menech, commentando il dato del 39.619 votanti. Il confronto coi 140mila elettori ai gazebo pugliesi all’apparenza è impietoso, anche se la Puglia è una regione con una più lunga tradizione di elezioni primarie. In Veneto, alle “parlamentarie” del Pd nel dicembre 2012 avevano votato 50mila persone, 170mila per la scelta del segretario del Pd alla fine del 2013 (le primarie vinte da Matteo Renzi).

Stavolta due terzi dei voti sono andati ad Alessandra Moretti – europarlamentare, vicentina, avvocato – che in primavera sfiderà il governatore uscente Luca Zaia. La Moretti ha più che doppiato la sua collega di partito Simonetta Rubinato, sindaco di Roncade e membro della direzione nazionale democratica, che arriva al 29,3 per cento dei voti validi. Si ferma al 4,3 Nino Pipitone, endocrinologo con un passato nella Rete di Leoluca Orlando, poi nella Margherita e infine nell’Italia dei valori di Antonio Di Pietro.

Questi i dati definitivi secondo il Pd del Veneto:

Risultati-primarie-VenetoAlessandra Moretti spopola nelle province di Rovigo, Verona e Vicenza. Perde la sfida con la Rubinato solo a Treviso (la provincia di Roncade, dove la Rubinato è prima cittadina). Pipitone arriva al 10 per cento nella “sua” Padova.


Il voto nella regione potrebbe tenersi il prossimo 17 maggio, se il governo decidesse di fissare un “election day” per Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia.

TAG:
  • Guest

    una nuova storia con quale programma, affluenza flop