Teledipendente STAMPA

XFactor, un finale spettacolare

Il talent di SkyUno è un varietà moderno di altissima fattura. Il prossimo anno si può fare ancora meglio
XFactor, un finale spettacolare

Riscattarsi sul finale. Meglio alla finale. Ha vinto come annunciato Fragola, anche se il più completo appare Madh. Ha vinto in realtà Fedez, che ha piazzato due concorrenti sul podio e ha fatto molto parlare di sé (al di là della musica). Si è conclusa l’ottava stagione di XFactor con una serata spettacolare al Forum di Assago.

Spettacolare non solo per via delle scenografie/coreografie e dei grandi nomi sul palco, ma anche perché ben impacchettata ritmicamente e narrativamente. Tutto fila liscio, sarà anche che i giudici parlano assai poco. E infatti quando lo fanno, dopo un’ora e passa di show emozionante, quasi rischia di crollare tutto: Morgan si cerca i fischi e insulta il pubblico. Una scena che bene riassume tutto questa stagione.

Perché sì, il talent di SkyUno è varietà moderno di altissima fattura, ma se si sbaglia il fattore umano l’impalcatura rischia di scricchiolare. Così durante questa stagione a tratti pareva di avere di fronte le vecchie edizioni slabbrate di Raidue. Perché se la giuria è solo tensione, lo show ne risente e il pubblico lo percepisce. Le tirate musicali di Morgan possono pure avere senso, talvolta, ma certe sue scenate hanno cannibalizzato questa edizione.

La rivalità con Fedez era un bel gioco, ma a un certo punto è diventata fine a se stessa e non funzionale allo spettacolo. Fedez è apparso a tratti convincete a tratti troppo recitante, e ha ammesso ieri sera di avere Morgan come ispirazione, cioè l’Ego Paracula.

Mika, il nostro Mika, è rimasto schiacciato da questa dinamica. Cabello si è dimostrata inconsistente, non è il suo, e tutti a rimpiangere la verve di SuperSimo o persino quel guizzo di Tatangelo. Pure Cattelan pareva talvolta affaticato (non ieri sera, perfetto nel ruolo). Al di là della giuria, poi, non tutto ha funzionato sempre a livello di costruzione narrativa e ritmica.

E invece XFactor ha l’XFactor, come ha dimostrato la puntata finale. Uno show come non ce ne sono sulla nostra Tv. Il prossimo anno, di sicuro, si può fare ancora meglio. Senza nascondersi dietro i grandissimi risultati d’ascolto (finale al 7,91%), perché SkyUno vuole essere nella sua linea editoriale una generalista moderna, lontana dalle derive della Tv free. E questo significa cercare sempre di alzare il tiro, come fatto fino ad ora.

TAG: