Interni STAMPA

Anche il comandante lascia il Norman Atlantic. Passeggeri tutti evacuati. In salvo 427 persone, 8 le vittime

Terminate le operazioni di soccorso della nave con mare forza 8. Ora il massimo impegno per verificare il numero dei dispersi (38 secondo alcuni media greci)
Anche il comandante lascia il Norman Atlantic. Passeggeri tutti evacuati. In salvo 427 persone, 8 le vittime

Anche il comandante Argilio Giacomazzi ha abbandonato il Norman Atlantic, dopo aver ispezionato la nave-traghetto insieme una squadra di cinque ufficiali della Marina Militare. L’evacuazione di tutti i passeggeri è stata annunciata dal presidente del consiglio Matteo Renzi nel corso della sua conferenza stampa di fine anno.

E in una conferenza stampa in corso questo momento a palazzo Chigi il ministro della Difesa Roberta Pinotti e quello dei trasporti Maurizio Lupi stanno riferendo delle operazioni di soccorso svolte in condizioni proibitive. Pinotti ha spiegato che si è lavorato tutta la notte senza sosta e annunciato: «Sono state salvate 427 persone, 8 sono le vittime». Mentre Lupi ha fatto sapere che i 44 italiani che risultano imbarcati sono salvi. E che si cercherà di capire tempestivamente e con il massimo impegno se ci sono ulteriori dispersi: «Va verificata la lista degli imbarcati». Alcuni media greci parlano di 38 persone ancora non trovate): «Non abbiamo risparmiato nessun mezzo per salvare vite umane», ha rimarcato.

L’ammiraglio Giuseppe De Giorgi ha definito il salvataggio dei passeggeri della Norman Atlantic «un’impresa storica».

A fine mattinata la Marina Militare comunicava che i passeggeri tratti in salvo erano complessivamente 419, restando 59 le persone, membri dell’equipaggio, da recuperare a bordo del Norman Atlantic, la nave-traghetto partita da Patrasso e diretto ad Ancona su cui è divampato un incendio dalle 4.30 di ieri mattina al largo delle coste albanesi. A bordo sono saliti medici e soccorritori.

NA5

Per oltre 24 ore le operazioni di salvataggio e soccorso sono proseguite incessantemente, nonostante la difficoltà per le avverse condizioni meteo in Adriatico con raffiche di vento intorno ai 50 nodi e mare forza otto.

 

NA1

 

Nel corso della notte erano state tratte in salvo oltre 100 persone. Nel porto di Bari oggi è attraccata stamani la nave mercantile Spirit of Piraeus che trasportava 49 naufraghi della Norman Atlantic, recuperati subito dopo l’incendio scoppiato nei locali garage del traghetto a largo di Valona. La motonave Cruise Europa dirige invece dalla zone delle operazioni verso il porto di Igoumenitsa, con a bordo 69 passeggeri tratti in salvo dalla nave-traghetto.

NA2

NA3

Dei passeggeri tratti in salvo molti si trovano a bordo di nave San Giorgio della Marina Militare che coordina le operazioni, uno è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Grottaglie per una cardiopatia. La San Giorgio nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata nell’area in cui si trovava e si trova ancora il traghetto: a circa dodici miglia dalla costa albanese e a una quarantina da quella pugliese. I passeggeri vengono trasferiti via via con ponte aereo dalla Norman Atlantic alla San Giorgio.

Delle 478 persone salpate a bordo del traghetto (422 passeggeri e 56 membri dell’equipaggio) quasi la metà sono greci, e di nazionalità greca è l’unica vittima al momento accertata: un uomo deceduto mentre cercava di raggiungere una scialuppa di salvataggio.

Intanto si apprende che per l’incendio a bordo del traghetto Norman Atlantic la procura di Bari ha aperto un fascicolo per naufragio colposo. Il procuratore Giuseppe Volpe ha precisato che si tratta di una prima configurazione di reato.

Istituito presso il Centro Nazionale di Salvataggio della Guardia Costiera un numero per info passeggeri: 0659083426.

Intanto il mare in burrasca al largo delle coste ravennati rende particolarmente difficili le ricerche dei quattro marinai turchi tuttora dispersi dopo lo scontro, ieri, tra due mercantili. Al momento, secondo fonti della Capitaneria di porto di Ravenna, opera in mare solo un rimorchiatore. In volo due elicotteri e ricerche anche via terra lungo il litorale romagnolo. Identificata una delle due vittime dell’incidente, il 27enne turco Emrah Karadas. La seconda vittima è in corso di identificazione. La motonave non affondata nello scontro, battente bandiera del Belize, è rientrata nel porto di Ravenna ed è stata posta sotto sequestro. Sull’incidente sono state aperte due inchieste: una della Procura e l’altra della Capitaneria di porto.

NA4

TAG:
  • Vittorio1900

    Renzi dirà che è copla dei gufi. Il Ministro dov’e?