Interni STAMPA

Fnsi: Europa, preoccupanti le scelte del Pd

La Federazione nazionale della stampa chiede un incontro ai vertici del Nazareno
Fnsi: Europa, preoccupanti le scelte del Pd

«Preoccupa la svolta preannunciata per il futuro di Europa Quotidiano dalla Fondazione Eyu, che ne acquisisce la proprietà della testata dalla società fondatrice in liquidazione e dai dirigenti di riferimento del Pd. Questi hanno infatti prospettato una prosecuzione dell’attività richiamando dalla cassa integrazione solo tre colleghi del giornale, senza un nitido piano editoriale e per il lavoro “combinato” tra i giornalisti della redazione storica e i colleghi già impegnati in altre realtà Pd oggi ricomprese nella “Fondazione Eyu”.

Anche la scelta del direttore Stefano Menichini di non partecipare all’avventura di questa nuova Europa Quotidiano, rende palesemente evidente che, accanto alla buona volontà nella ricerca di soluzioni praticabili per il futuro, c’è ancora parecchia confusione.

In queste condizioni, da un giorno all’altro, posto che la vecchia società editrice di Europa da domani cessa di esistere e che dalla stessa giornata i 17 dipendenti vanno in cassa integrazione, è quanto mai ardito immaginare una nuova attività da subito senza un quadro prospettico che riguardi l’operazione editoriale, l’occupazione, le esperienze maturate, le aspettative di collocazione/ricollocazione.

La Fnsi è perciò, vicina ai colleghi di Europa Quotidiano – giornale protagonista di un contributo innovativo nel quadro dei giornali di idee e di cultura politica innervato sul Partito Democratico – e li continua a sostenere nel loro impegno per la ricerca di dialogo e negoziato.

La Fnsi si associa, perciò, alle richieste dell’assemblea di Europa Quotidiano e chiede un incontro ai vertici della Fondazione Eyu e ai responsabili del Pd, che si sono impegnati alla realizzazione di un nuovo network della propria comunicazione politica, per la messa a punto di un piano editoriale organico e sufficientemente chiaro e sostenibile, anche rispetto ai programmi ereditati che prevedono il ricorso agli ammortizzatori sociali».

  • Roberto Frati

    E’ necessario far sopravvivere un giornale libero e innovativo come Europa. Spero che Renzi e tutto il PD si diano da fare per trovare immediatamente chi possa portare avanti il progetto editoriale. Ne va della qualità della nostra democrazia. Grazie.