Interni STAMPA

Ravenna, si cercano ancora i quattro dispersi. Aperte due inchieste

La Procura indaga sulle cause della collisione
Ravenna, si cercano ancora i quattro dispersi. Aperte due inchieste

Dopo la pausa notturna sono riprese all’alba con aerei e barche le ricerche dei quattro marittimi dispersi dell’equipaggio della motonave turca Gokbel, affondata ieri mattina al largo di Marina di Ravenna dopo la collisione con l’altro mercantile Lady Aziza del Belize.

Finora due le vittime accertate e cinque i marinai tratti in salvo. Le operazioni di soccorso vanno avanti in condizioni meteo particolarmente critiche che le rendono   via via più difficili.

Comandanti e ufficiali dei due mercantili che si sono scontrati a breve potrebbe essere indagati; si tratta di un atto dovuto. Le ipotesi di reato che la procura di Ravenna sta valutando sono il naufragio e l’omicidio plurimo colposo. Sull’incidente sono state aperte due inchieste, della procura e della capitaneria di porto.

Il procuratore capo di Ravenna, Alessandro Mancini: «La dinamica è chiara. Ma su come sia stata possibile e perché è un’altra questione». Si ragiona sul possibile “errore umano”, ovvero un’errata manovra, ma l’inchiesta tiene conto anche delle condizioni atmosferiche definite «particolarmente proibitive».

TAG: