Archivio Autore

Massimiliano Panarari

@MPanarari

Emiliano (la regione culla del socialismo cooperativo e della nebbia), classe 1971. È un lavoratore atipico: gli piace la flessibilità del fare cose differenti, un po’ meno la precarietà che contraddistingue la sua generazione. Fa il docente universitario, il consulente di comunicazione pubblica e politica, il saggista e il consulente editoriale. E gli piace fottutamente scrivere. Collabora, oltre che con Europa, con La Stampa, il Mulino e Reset. Si occupa di massmediologia e cultura di massa, su cui ha scritto L'egemonia sottoculturale (Einaudi), che ha fatto inferocire un bel po' di gente. Ha curato alcuni libri di Will Hutton e Bob B. Reich e un volume di filosofia del diritto insieme ad Augusto Barbera.

Commenti

M5S, l’amalgama non riuscito

Appare un po’ stridente il contrasto tra la sbandierata dimensione paritaria del M5S e il furore con cui i vertici assoluti – Beppe Grillo e l’“entità aziendale” Casaleggio Associati – si applicano alla scomunica di “cittadini deputati” e militanti fuori linea